Turchia

Turchia
In Europa ma lontano dall’Europa. La Turchia si sente parte integrante del Vecchio continente ma, forte di una crescita economica rapidissima, ha iniziato a guardare anche a est, verso l’Asia. E del resto la sua storia è tutto un intreccio di civiltà e popoli, d’origine mediterranea e balcanica, medio-orientale e centro-asiatica. Il risultato è una sovrapposizione di tesori architettonici unica al mondo, dagli itiiti ai greci, dai bizantini agli ottomani. Rovine e architetture spettacolari che rendono ancora più affascinante una natura sorprendente, dalle foreste di pini che arrivano sulle rive del Mediterraneo alle distese a perdita d’occhio dell’altopiano anatolico e della Mesopotamia. La porta d’ingresso è Istanbul da scoprire non solo tra moschee e monumenti ottomani, ma nei quartieri, nelle meyhane, nei narghilè cafè, nelle gallerie d’arte, nei locali dove ascoltare il sound della città. Dalle suggestioni ottomane del Bosforo ai paesaggi onirici della Cappadocia, da esplorare con lentezza, a piedi o in mongolfiera, in meditazione tra i pinnacoli di roccia. Per scendere poi verso le rive del Mediterraneo, in gioielli nascosti come l’isola di Kekova dove nuotare tra le tombe licie o come Anazarbus, spersa nelle pianure delle Cilicia con le mucche che pascolano tra le colonne ioniche. Senza dimenticare Ankara, la capitale, dal respiro internazionale con retrogusto esotico. Ma soprattutto le regioni orientali, dove a ogni passo si sente il peso della storia, quella con la S maiuscola. Dalla Mesopotamia, culla della civiltà, con il nuovo ritrovamento di Göbekli Tepe, alle valle armene con la favolosa Ani, antica capitale sulla Via della Seta.

 

 

 

 

Cristina Gambaro – Marco Capisani
Touring Editore
330 pagine
2013